Responsabilità

zenithvda ha scritto 4 anni fa

Buongiorno, sono un tuo collega di lavoro e vorrei sapere che responsabilità io ho verso un pio ex cliente che nel 2007/2008 non sono state inviate comunicazioni varie presso ENEA  ( comunicazioni  che io ho regolarmente fatto presso gli uffici comunali e regionali come tecnico ) ed ora si vede costretto a risarcire parte dei soldi. Io penso che la pratica ENEA non rientra nei compiti professionali di noi tecnici.
Grazie  spero di avere una risposta

donato.cala Staff ha risposto 4 anni fa

Gentile collega, Ti ringrazio per la visita del mio blog. Mi scuso per il ritardo nella risposta, ma ho avuto problemi col sito che sto sistemando. La dichiarazione ENEA può essere presentata dal Beneficiario (utente finale che ha pagato l’impianto e che beneficerà della detrazione) o da parte di un intermediario (tecnico, amministratore, ecc. che compila la dichiarazione per conto di un cliente, di un assistito, di un condominio o di una società). La pratica ENEA può rientrare nel compito professionale di noi tecnici, previo accordo tra le parti. Non è sottinteso. Dipende tutto da che accordi sono stati stretti. In genere con i miei clienti stilo un preventivo dettagliato con indicazione delle prestazioni da me fornite. Se vengo pagato per servizio di consulenza sulla detrazione e poi non deposito la pratica ENEA, allora è una mia colpa. Altrimenti secondo me non si è tenuti di “default” a seguire la pratica poichè, per assurdo, anche se lei può consegnare le pratiche presso i vari enti e il cliente pagare con le formalità previste per le detrazioni senza dirvi nulla. Spero di essere stato utile. Buon lavoro IngegnereDigitale.it